SAN CIPIRELLO (PALERMO) – Pesce mal conservato e una pletora di prodotti senza etichette, indicazioni sulla provenienza o addirittura scaduti. I militari della Guardia costiera di Terrasini e i poliziotti e i finanzieri di Partinico hanno sanzionato il titolare di un’attività di San Cipirello, in provincia di PAlermo, con una multa da ben 7.832 euro.

Complessivamente sono stati trovati e posti sotto sequestro 216 chili di prodotti ittici. Per accertare le violazioni, sia sotto il profilo penale che amministrativo, sono intervenuti anche i medici veterinari del dipartimento di Partinico. A coordinare l’operazione è stato l’Ufficio circondariale marittimo della guardia costiera di Terrasini.