DA MARTEDI' A DOMENICA LA 16^ EDIZIONE DEL COUS COUS FEST

 

TRA GLI OSPITI DE GREGORI, MAX GAZZE' E LO CHEF FILIPPO LA MANTIA

SAN VITO LO CAPO (TRAPANI), 20 SET.  Due giorni di festa durante i quali assaggiare una selezione di ricette di cous cous, fare shopping all'expo village nelle strade del centro storico e ballare sotto le stelle. Domani (sabato) e domenica San Vito Lo Capo ospiterà "Aspettando il Cous Cous Fest", la due giorni che precede l'appuntamento con il Festival internazionale dell'integrazione culturale, la cui 16\esima edizione è in programma da martedì 24 a domenica 29 settembre.

I visitatori più impazienti questo finesettimana possono andare alla scoperta jumpin_up BAXdelle ricette più golose di cous cous nelle caratteristiche "Case del cous cous", aperte da mezzogiorno a mezzanotte. Si potrà scegliere tra le ricette della tradizione, alla Casa del cous cous di San  Vito Lo Capo, in via Venza, le varianti internazionali alla Casa del cous cous dal mondo, che propone anche una ricetta senza glutine, alle degustazioni in riva al mare presso la Casa del cous cous di Al Waha. A piazza Marinella, invece, si trovano le specialità a base di capone e pesce fritto nella caratteristica padella gigante a cura dei pescatori di San Vito Lo Capo. Sia domani che domenica spazio anche per la buona musica, in piazza Santuario. Sabato a partire dalle 22 andranno in scena i Jumpin’up, band siciliana con un repertorio di blues, swing e rock&roll degli anni Quaranta e Cinquanta e a seguire, intorno alle 23.30 sarà la volta di Beirut World Beat e del sassofonista Roberto Gagliardi: un connubio tutto salentino, con un dj set di suoni e contaminazioni tra Europa, Asia e Medio Oriente, che sposa il sax di Gagliardi. Domenica sera, invece, gli Adels saranno protagonisti sul palco, fra rockabilly, surf, blues e punk.

Anche grazie ad un calendario di eventi e manifestazioni che si articola da maggio ad ottobre la cittadina di San Vito Lo Capo non ha conosciuto la crisi. “È stata fatta una politica di sviluppo sostenibile del comparto turistico – spiega Matteo Rizzo, sindaco di San Vito– che è la fonte primaria della nostra economia, superando a testa alta la crisi che sta attanagliando la nazione. Faremo di San Vito una capitale del turismo enogastronomico, sportivo e molto di più.

Comincia martedì, invece, l'appuntamento con la 16\esima edizione del Cous Cous Fest, sei giorni che ospitano una gara internazionale di cous cous, laboratori gastronomici con chef stellati e grandi concerti sul palco. Tra gli appuntamenti più attesi, sabato, un confronto tra rappresentanti delle tre religioni monoteiste – ebraismo, cristianesimo e islamismo – sul tema del dialogo interreligioso attraverso il cibo celebrato dalla preparazione di un cous cous della pace, preparato da chef di diversa nazionalità. Tra gli ospiti lo chef Filippo La Mantia, che proporrà un cous cous "solidale" per Medici senza frontiere, Chiara Maci di La7, che condurrà i talk show sul palco, l'attore e chef Andy Luotto e la grande musica: martedì con Francesco De Gregori, mercoledì arriva Max Gazzé e giovedì l'energia e il sound dei Sud Sound System.

 

Infoline: Ufficio turistico di San Vito lo Capo, tel. 0923 974300.

Maggiori informazioni sul sito www.couscousfest.it

 

Facebook:  https://www.facebook.com/CousCousFest

Twitter: https://twitter.com/Cous_Cous_Fest

 

Ufficio Stampa

Feedback – Strategie per comunicare

Angela Abbate

mob. +39 335 7406260
angela.abbate@feedback.it