Una  leggenda narra che il costruttore, per paura che il suo suono non fosse riuscito bene, scomparve il giorno prima della inaugurazione. Vi sto parlando del campanone di Santa Lucia; ovvero della campana più grande di Sicilia che si trova a Belpasso in provincia di Catania e che fa bella mostra di se sulla torre del duomo dedicato a Maria Santissima Immacolata. La campana, che oltre ad essere la più grande di Sicilia, è anche tra le prime sei campane più grandi d'Italia, fu inaugurata nel 1815 e pare pesi oltre 8000 chili. Costruita con una fusione di diversi metalli  tra i quali bronzo, rame, oro ed argento, riporta in rilievo le immagini della Immacolata e di Santa Lucia che di Belpasso è la patrona. La grande campana e la principale di altre sei che riempiono il campanile della chiesa Madre ed i suoi rintocchi a distesa possono essere uditi fin nella piana di Catania; essa ha una altezza di circa 2,50 mt. ed un diametro di oltre 2,00. Anche se pare verosimile che il suo peso sia in realtà di ottomila chili un antico proverbio del posto così recita: “Jù pisu centu cantara e na pisa e cu nun ci cridi mi scinni e mi pisa” ovvero:  “Io peso cento quintali e una pesa (una pesa uguale100 kg) e chi non ci crede mi scenda e mi pesi”. A voler quindi prestar fede a questo proverbio la campana di Belpasso dovrebbe pesare in totale ben 10.100 chili. Sarà vero?!


Nando Cimino