Scala dei Turchi ripulita e più splendente di prima. É la Sicilia che non si arrende e che si dà subito da fare, la stessa terra che ci piace raccontare. Una Sicilia che si ama e non accetta di piegarsi di fronte ad atti vandalici e negativi. Grazie al lavoro di tanti volenterosi, la splendida scogliera di Realmonte è tornata a essere più bianca che mai. La foto diventa un simbolo e un esempio.

La Scala dei Turchi ripulita dai volontari

La Regione si è subito attivata, insieme al Comune, per ripulire la Scala dei Turchi di Realmonte,  simbolo della nostra Regione in tutto il mondo. Dopo l‘atto di vandalismo di venerdì 7 gennaio, si sono recati sul posto i funzionari i tecnici del Comune, due funzionari della Soprintendenza e numerosi volontari si sono messi al lavoro.

Come specificato da una nota della Regione Siciliana, il materiale rosso che ha imbrattato la marna è riconducibile a ossido di ferro, quindi “non ha costituito un grosso rischio”. Con l’aiuto di una idropulitrice, la polvere è stata aspirata, ripristinando lo stato iniziale. Un “generoso atto di civismo e di scrupolosa responsabilità“, così come lo ha definito il presidente della Regione, Nello Musumeci.

La foto che vogliamo condividere con voi, condivisa sulla pagina Facebook Sicilia, mostra i “picciotti” al lavoro, per rimuovere la polvere rossa. Un’immagine che diventa simbolo di una terra che non si piega di fronte a certi gesti ma che, al contrario, reagisce nel modo migliore. Dal momento in cui la notizia del gesto vandalico è stata resa pubblica, sono stati davvero tanti i messaggi di solidarietà e condanna di questo atto.

La foto dei volontari al lavoro, simbolo della Sicilia migliore

Attraverso i commenti alla foto, emerge dunque la Sicilia autentica e fiera dei suoi cittadini. Quella terra orgogliosa, che si vuol bene e vuol bene a chi la abita. C’è davvero bisogno di fotografie come queste, soprattutto perché restituiscono sentimenti positivi e lanciano un’immagine della nostra Isola positiva. Troppo spesso la Trinacria è vittima di stereotipi e cliché negativi, ma stavolta è la sua parte migliore, a riscattarla da quegli stereotipi negativi.

Davvero vasto il coro di commenti positivi: «Un bravi e un grazie a tutti gli operatori che hanno contribuito alla grande opera di ripristino della “vigliaccata” di “squinternata follia” da parte di “ignobili“», scrive Alfredo. «Siete voi, giovani, orgoglio Siciliano, grazie mille a voi volontari», aggiunge Angela e alle sue parole fanno eco quelle di Annaclelia: «Grazie ragazzi, con il vostro gesto avete dato una grande lezione di civiltà a tutti e specialmente a tutti quei delinquenti, che spero paghino amaramente il loro gesto».

I commenti per la Scala dei Turchi ripulita

Ancora, un’altra utente, sempre di nome Angela, scrive:  «Si dovrebbero vergognare quei signori che anno fatto questo scempio (se si possono chiamare signori). Tanto di rispetto a questi ragazzi: questa è la Sicilia che piace, bravi ragazzi». Salvo sottolinea: «Mi rammarico per chi ha fatto un gesto simile, questo è un posto a me molto caro. L’ignoranza è una brutta bestia. Grazie mille per la disponibilità questa è la natura dei siciliani, complimenti a tutti, grazie di cuore».

Riportiamo, in ultimo, le parole di Lino: «Grazie ragazzi/e!!! così si risponde al degrado e alla miseria umana… siete e siamo custodi della Bellezza della nostra terra!». Ci uniamo ai complimenti per questi giovani volontari e per tutti coloro che hanno contribuito a restituire splendore alla scogliera. Che la Scala dei Turchi ripulita diventi un nuovo simbolo di rinascita. Foto di Comunicalo.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati