Continuano in Sicilia i disagi causati dal maltempo. L’Agrigentino è stato molto colpito, con allagamenti e smottamenti, soprattutto a Sciacca. La via Lido è stata completamente invasa e resa impraticabile dal fango ed è stato necessario chiuderlo.

Il torrente Cansalamone è esondato e un tratto della statale 115 si è allagato. Diverse auto sono intrappolate nel fango. Il sindaco di Sciacca, Francesca Valenti, ha firmato un’ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, nonché del cimitero comunale. Si invitano i cittadini a non uscire di casa.

Maltempo a Sciacca, il VIDEO

Via del Pellegrinaggio, invece, ha ceduto e alcune famiglie di residenti sono rimaste isolate. Fango e detriti hanno occupato la zona bassa della città, soprattutto nell’area compresa tra la ex stazione ferroviaria e il porto.

Anche nell’area cimiteriale ci sono stati disagi. Le strade si sono completamente allagate e ciò ha impedito ai cittadini di fare visita ai defunti.

Altri disagi a Ribera, dove il fiume Verdura è esondato. Allagati i terreni circostanti, con danni agli agrumenti. Al momento si monitora costantemente il corso d’acqua.

Per la giornata di oggi, venerdì 2 novembre, la Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo: la criticità sulla Sicilia è arancione.