finanzieri del comando provinciale di Ragusa hanno scoperto un panificio abusivo nel pieno centro di Acate: non solo il titolare era privo di partita Iva e sconosciuto al fisco ma, in più, non venivano rispettati i parametri igienico sanitari.

I militari avevano proceduto ad una ispezione fiscale: il proprietario non è stato in grado di esibire la documentazione necessaria per l'esercizio in attività, non aveva installato il registratore di cassa e non aveva alcuna delle autorizzazioni e certificazioni sanitarie richieste per la panificazione. Un intervento dei funzionari dell'Asp 7 di Ragusa ha permesso inoltre di appurare che il pane era prodotto in condizioni igienico-sanitarie non conformi alla normativa. 

I militari hanno quindi sequestrato il locale e tutte le attrezzature utilizzte per la produzione abusiva del pane, in modo da impedire il reitarsi della condotta illecita e così tutelare la salute pubblica e l'onestà delle attività che operano in regime di concorrenza leale.