01Fanpage http://goo.gl/PnEgmx Museo Salinas di Palermo

La fontana al centro del Chiostro maggiore è costituita da una grande vasca ottagonale in marmo di Billiemi e, al suo interno, da quattro figure di puttini scolpiti nel marmo bianco, di autore ignoto e di datazione compresa tra la fine del XVII e la metà del XVIII secolo.
Le piccole statue raffigurano rispettivamente:

– un bambino in atto di scoprire un teschio, posto al di sopra di un serpente (collegato alla simbologia cristiana dell’opposizione Vita-Morte in termini spirituali); 
– un angioletto con le ali spezzate in lotta con un piccolo satiro (rinvio all’eterna lotta fra Bene e Male); 
– due angioletti seduti lateralmente a mostrare il fianco, con busto e volto in posizione frontale. Queste ultime due figure appaiono ispirate ad un più austero rigore compositivo rispetto alle prime due sculture, che parlano invece una lingua più dinamica e “teatrale”.

In mancanza di attribuzioni accertate, è verosimile che l’attuale composizione scultorea sia il risultato di un assemblaggio di elementi diversi preesistenti, scelti per il loro effetto decorativo ad animare la fontana.
Attualmente la fontana è oggetto di un accurato intervento di restauro, che riporterà in efficienza la vasca e permetterà la corretta lettura delle cromie originali del materiale impiegato.

#museosalinas #arte #statue #fontana