Secondo una ricerca condotta dal King's College di Londra, pubblicata sul British Journal of Dermatology, avere almeno 11 nei localizzati sul braccio destro potrebbe indicare il rischio di sviluppare un melanoma. Lo studio ha tenuto sotto osservazione per un periodo di circa 8 anni il numero e la localizzazione dei nei di oltre 3.000 gemelle britanniche, di pelle chiara. I dati sono stati confrontati con quelli di uomini e donne affetti da melanoma.

La nostra analisi – spiega Simone Ribero, primo autore dello studio e ricercatore al Department of Twin Research and Genetic Epidemiology del College londinese – ci ha consentito di stabilire che, fra le sedi ispezionate, il braccio destro è maggiormente predittivo del numero di nei presenti sul corpo.  In donne con 11 nei sul braccio destro, è possibile ipotizzare che le ‘macchioline’ superino le cento. Un valore così elevato può essere considerato indice dell’aumento di probabilità di sviluppare nel tempo un melanoma.

Perché questo dato è importante? Potrebbe aiutare un analisi preliminare dei nei e, vista la facilità di ispezione del braccio, può portare chiunque a prestare maggiore attenzione. Gli esperti invitano comunque a prendere questi risultati con cautela: è vero che la numerosità dei nei si può correlare ad una maggiore possibilità che uno di essi possa andare incontro trasformazione e divenire un melanoma, ma è altrettanto importante identificare le caratteristiche morfologiche e dermatoscopiche prevalenti. Un melanoma, inoltre, può insorgere anche sulla cute integra o in soggetti che hanno pochi nei.