È stata fatta luce sull'episodio avvenuto lo scorso 8 luglio ad Aci Catena: fu un colpo di pistola, partito accidentalmente, a ferire gravemente alla testa Natale Licciardello, 26 anni. In un primo momento si era parlato di incidente stradale, ma i medici avevano subito notato la ferita di arma da fuoco e fatto scattare le indagini per tentato omicidio.

Il ferito è ricoverato all'Ospedale Cannizzaro di Catania ed è in pericolo di vita. Fondamentali le immagini delle telecamere di videosorveglianza e alcune testimonianze: sono scattate le manette per Gianluca Gabriel Nicosia, 19 anni, con le accuse di detenzione di arma clandestina e ricettazione; un coetaneo è stato fermato con le stesse accuse.

I due 19enni viaggiavano, nel sedile posteriore della Nissan Juke guidata da Licciardello. Ad un certo punto, uno dei passeggeri ha preso la pistola ed è partito accidentalmente un colpo, che ha ferito il conducente alla nuca. La vittima ha perso il controllo della macchina e ha invaso la corsia opposta, scontrandosi con un'altra vettura. I 19enne hanno abbandonato l'auto e l'amico e sono fuggiti.