Il Senato ha ricordato Biagio Conte, il missionario laico palermitano morto il 12 gennaio scorso a Palermo, all’età di 59 anni.

Lo ha fatto, nel corso dell’intervento della senatrice Dolores Bevilacqua del Movimento 5 Stelle. “Nel mio intervento ho voluto ricordare la figura di Fratel Biagio e nel contempo richiamare la politica ad una maggiore attenzione verso i più bisognosi – ha affermato la senatrice – Biagio Conte con la sua opera ha mostrato al mondo cosa significhi aiutare gli ultimi, sopperendo all’assenza di politiche di welfare e all’indifferenza della nostra società. Fratel Biagio, così veniva chiamato, è un uomo che si è donato completamente e che resterà nella storia e nei cuori di tutti. È stato un dono, un’ispirazione al bene, un miracolo che ha celebrato la vita nella sua essenza, un monito per la società”.

“La città di Palermo, le istituzioni ad ogni livello, raccolgono oggi un’eredità morale e una grande responsabilità perché nel nome di Biagio Conte dovranno sostenere e portare avanti la ‘Missione di speranza e carità’, lottando per quei poveri che Biagio Conte ha sempre difeso. Il suo sorriso continuerà a illuminare i cuori e a indicare la strada da seguire. È per questo che al Senato mi sono fatta testimone delle azioni di Biagio Conte, per ricordare ciò che la politica ha fatto e soprattutto non ha fatto, invitando la nostra assemblea a non emarginare i poveri, non lasciando nessuno indietro, senza discriminazioni di razza o religione”, ha aggiunto la senatrice pentastellata.

Sei su Telegram? Segui le notizie di SaluteLab.it sul nostro canale! Iscriviti, cliccando qui!

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia