Sequestra e maltratta la moglie e il figlio per tutta la notte. La vicenda shock è avvenuta a Licata, dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 42 anni, già noto alle forze dell'ordine, per maltrattamenti nei confronti della donna e del figlio, minorenne. I militari hanno ricevuto una richiesta d'aiuto e sono intervenuti in un'abitazione in località Piano Cannelle. 

Giunti sul posto, i carabinieri hanno sentito le grida che provenivano dall'interno dell'appartamento e sono riusciti a entrare, liberando madre e figlio. Il 42enne, durante i soccorsi, ha reagito in modo violento e si è barricato all'interno dell'abitazione. Una dozzina di carabinieri ha circondato l'edificio e, dopo alcune ore di dialogo, i militari sono riusciti a entrare nuovamente in casa e immobilizzare l'uomo. 

Per lui sono scattate le manette, con l'accusa di sequestro di persona, maltrattamenti contro familiari e resistenza a pubblico ufficiale; è stato trasferito in carcere.