Oltre 50 chili di ricotta e formaggi sono stati sequestrati nel quartiere Ballarò di Palermo, perché erano stati prodotti con latte privo di tracciabilità. I carabinieri forestali hanno effettuato una maxi operazione: nello specifico, gli uomini del comando unità per la tutela forestale ambientale e agroalimentare – centro regionale anticrimine ambientale di Palermo – sono entrati in azione insieme ai militari del Nas e della compagnia carabinieri di piazza Verdi. Il titolare è risultato spovvisto di "Scia" (Segnalazione certificata di inizio attività) e dovrà pagare una sanzione da 3mila euro.

Controllata anche una pescheria di Ballarò: 51 esemplari di "spadini" sottomisura, lunghi circa 80 centimetri compresa la spada e del peso di 3,5 chili l'uno, sono stati donati alla Missione Speranza e Carità. Il titolare dell'attività dovrà pagare una sanzione da 24mila euro.