Sequestrati quintali di uva a Licata, in provincia di Agrigento. Nell'ambito di alcune operazioni di controllo, i carabinieri hanno passato al setaccio la zona del centro, in particolare corso Umberto I, via rettifilo Garibaldi e via Roma. Multati 4 venditori abusivi di frutta per un totale di 6 sanzioni amministrative da ben 4 mila euro.

I circa 400 chili di uva sequestrata erano privi di tracciabilità nonché della conformità con le norme in vigore in materia igienico-sanitaria, quest’ultima dovuta a una visibile presenza di pesticidi, che avrebbero avuto un effetto dannoso sulla salute degli eventuali consumatori. Ecco perché la frutta in questione verrà distrutta.


Fonte: AgrigentoNotizie