01Come promesso da Matteo Renzi, il tanto agognato bando del Servizio Civile è ora sul sito internet ufficiale dell’Assessorato regionale al lavoro della Regione Sicilia: si cercano 1.185 i volontari per un periodo complessivo di 12 mesi.

12 mesi per formare i nuovi volontari del Servizio Civile per la regione Sicilia. 430 euro che andranno a riempire le tasche dei giovani disoccupati e inoccupati dell’Isola.
Il piano si colloca all’interno del noto progetto “Garanzia Giovani”, messo appunto grazie al patrocinio dell’Unione Europea.
Partecipare è facilissimo: basta essere un ragazzo o una ragazza tra i 18 e i 29 anni, residente in Italia e con la fedina penale pulita.

Fondamentale è inoltre essere disoccupati o inoccupati, e non essere inseriti in alcun percorso di formazione, ovvero non essere iscritti ad un regolare corso di studi.
Dopo aver stabilito che si è in possesso dei requisiti fondamentali richiesti, basterà andare sul sito internet del piano “Garanzia Giovani” e iscriversi: attenzione, è possibile presentare domanda soltanto per un progetto, perciò è importante scegliere bene l’ente o l’idea che più interessa.

Online 11 bandi, ovvero tutte le offerte messe a disposizione dalle Regioni che hanno deciso di aderire al PON IOG ovvero il Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani, una serie di progetti legati ad implementare l’occupazione giovanile, e messi appunto con l’intervento della Comunità Europea.

Le domande, firmate, dovranno essere presentate entro le 14:00 del 15 dicembre 2014 e dovranno includere la fotocopia del proprio documento di identità in corso di validità, e altre documentazioni richieste dal bando o dall’ente scelto per il periodo di volontariato, un periodo che non durerà meno di 12 mesi. 12 mesi in cui i volontari verranno pagati €433,80 a testa al mese, a partire dal terzo mese di lavoro.

L’Italia è il secondo Paese dell’Unione a godere del maggior numero di finanziamenti di sostegno all’iniziativa: si tratta di almeno 530 milioni di euro da dividersi tra le 11 regioni partecipanti.

Le domande e tutta la documentazione a esse allegata, possono essere spedite sia via posta raccomandata, inclusiva anche di una ricevuta di ritorno, che via Posta Elettronica Certificata; oppure sono consegnabili anche a mano.

Per ulteriori informazioni è possibile recarsi in via Trinacria, a Palermo, presso il Dipartimento Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali – Servizio 3 “Terzo Settore, Volontariato, Servizio Civile, Pari Opportunità”, oppure mandare un’email all’indirizzo serviziocivile@regione.sicilia.it.

Autore | Enrica Bartalotta