01PRESENTATA LA SETTIMANA DELLA MUSICA A PALERMO. ARS NOVA FESTEGGIA I SUOI PRIMI 40 ANNI DI VITA TRA PALAZZO ALLIATA E I CANTIERI CULTURALI DELLA ZISA

Una settimana ricca di emozioni, quella che ARS NOVA, Associazione per la Musica da Camera, si appresta a regalare alla città, spegnendo insieme ai cittadini le sue prime 40 candeline. La “Settimana della Musica a Palermo” si svolgerà dal 19 al 25 ottobre tra Palazzo Alliata e i Cantieri Culturali alla Zisa, luogo quest’ultimo nel quale si svolgerà la maggior parte degli eventi, con un susseguirsi di concerti che, attraverso vari linguaggi e generi musicali (musica da camera, sperimentale, lirica e jazz), vedrà alternarsi sul palco solisti ed ensemble di prestigio, pronti a offrire performance piene di emozioni. A presentare il nutrito calendario di eventi sono stati, questa mattina, al Caffè Letterario del Teatro Massimo: Giulio Pirrotta, presidente di ARS NOVA; il prof. Piero Longo, presidente della Sezione di Palermo dell’associazione ITALIA NOSTRA; l’architetto Michelangelo Pavia, presidente dell’associazione “neu[nòi]”; l’architetto Giuseppe Marsala, consulente tecnico-artistico dei CANTIERI CULTURALI DELLA ZISA; Anna Zito, project manager e responsabile del progetto PALCO LIBERO.

Numerose le proposte, dai laboratori di pratica musicale alle esposizioni documentarie, dagli incontri con gli artisti ai concerti delle scuole di musica, ma anche molto altro. Il tutto avverrà tra attività aperte a tutti nelle botteghe (mostra documentaria, installazione multimediale, incontri-dibattiti, laboratori e seminari) e attività riservate ai sostenitori del programma di raccolta fondi “Promuovo la cultura musicale a Palermo” che, attraverso il versamento della quota di 15 euro, potranno assistere ai 7 concerti in programma. Nello specifico, due si svolgeranno a Palazzo Alliata: quello inaugurale, alle 21 di domenica 19, di Roberta Faja e dell’Ensemble Corde set Vent, Monica Faja e il Coro “Pecoraro”, Flora Faja e Diego Spitaleri,  introdotto da Giulio Pirrotta e Piero Longo; e l’altro, alle 21 di lunedì 20 ottobre, che consentirà di godere della dolcezza del Flauto di Maurizio Orefice, di Maurizio Bentivegna al pianoforte e del Quartetto d’archi, introdotto da Piero Violante e Maurizio Orefice

02

Gli altri cinque concerti si terranno ogni giorno alle 21, nella Sala Perriera dei Cantieri Culturali alla Zisa, e a esibirsi saranno: Domenico Sciajno Vertex e Gianni Gebbia Panopticon; La Bottega delle Percussioni; il Coro Meli; l’Open Jazz Vocal Lab; il Quartetto Fiesole e l’Ensemble Bellini; i gruppi di giovanissimi in rappresentanza dell’ISSM “A.Toscanini” e del Conservatorio “V. Bellini” di Palermo. In programma anche un concerto di opera lirica, alle 21 di giovedì 23, in collaborazione con la Fondazione “Teatro Massimo” e l’associazione “Solisti di Operalaboratorio”.

Come dicevamo, per assistere ai concerti, bisogna aderire al programma di raccolta fondi che, attraverso il versamento 15 euro, consentirà di assistere agli spettacoli. Considerato il fatto che i posti sia a Palazzo Alliata sia ai Cantieri Culturali sono limitati, sarà importante prenotare, chiamando tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21 il cell. 347.1225266. I luoghi in cui sarà possibile ritirare la specifica card, oltre gli stessi Cantieri, sono: Ars Nova, viale Regione Siciliana n. 2253, cell.  347.1225266 (solo per prenotazioni); Italia Nostra – Sezione di Palermo, via delle Croci n. 47, tel. 091.324194; neu[nòi], via Alloro n. 64, tel. 091.7832107; Centro Musicale, viale Campania n. 14, tel. 091.524286; Edicola Mendolia, Via Resuttana n. 243, tel.091.511823.

Libero accesso, invece, alle altre attività della "Settimana della Musica a Palermo", come la mostra documentaria che racconta questi primi 40 anni di vita dell’Ars Nova. Sarà allestita alla Bottega 2 dei Cantieri Culturali e consentirà, attraverso un percorso guidato di stampati, immagini e pannelli illustrativi, di capire il percorso di crescita dell’associazione dal 1974 a oggi, offrendo alla città occasioni per vivere la musica e il mondo che ne fa parte in maniera qualificata e professionale. Alla Bottega 3, invece, si potranno visitare due installazioni multimediali: “Obelisco” di Federico Incardona e Salvo Cuccia (1993); “Paesaggio Sonoro” con gli allievi del Liceo Scientifico Statale “Benedetto Croce”. 

Veramente ricco, dicevamo all’inizio, il programma di questa settimana, durante la quale si potrà partecipare a diversi momenti di incontro e riflessione: alle 16 di mercoledì 22, al “Seminario di Biosonologia” a cura di Domenico Sciajno; alle 16 di sabato 25, invece, all’incontro dibattito su “L’attuazione del D.M. n.8/2011 e il ruolo delle associazioni musicali”, curato dal “Comitato Regionale per la musica diffusa”, a cui farà seguito il laboratorio “Ascoltare per ascoltarsi”, condotto da Liliana Minutoli e promosso da “Il Giardino delle idee”. Momenti, questi, che si svolgeranno tutti alla Bottega 5.

Da sempre ARS NOVA ha avuto uno sguardo al futuro, lavorando molto sulla formazione musicale di base rivolta particolarmente a bambini e ragazzi, ma anche e soprattutto sulla ricerca. La mostra renderà merito a questo grande lavoro. E’, infatti, in questa ottica che la “Settimana della Musica a Palermo” ha deciso di diventare lo strumento atto a stimolare le professionalità in campo musicale, presentando il “Premio per lo sviluppo delle professionalità musicali”.  A disposizione, da parte di ARS NOVA, ci saranno 3mila euro per un progetto che andrà a realizzare un risultato artistico – culturale di qualità, ma dovrà ottenere allo stesso tempo il pareggio o un utile economico. Un’occasione forse unica nella realtà in cui viviamo, per consentire a giovani e meno giovani con un’idea vincente di mettersi alla prova, spronati e sostenuti concretamente nel proprio sogno, da trasformare in qualcosa di realmente produttivo.

Non è, però, finita qui perché la “Settimana della musica a Palermo” vuole anche essere un’occasione per la città e i tanti artisti che compongono questo variegato spaccato della società. Ha, così, pensato alla possibilità di lanciare e seguire nella sua crescita una sorta di “Google Map” delle realtà musicali presenti nel nostro territorio, fungendo da elemento propulsivo di un percorso che punta a cercare e offrire sempre più qualità e professionalità. Il progetto verrà annunciato alle 17 di martedì 21 ottobre e presentato ufficialmente insieme al Premio, alle 17 di venerdì 24 ottobre, nell’ambito di una tavola rotonda.

Ulteriore momento di apertura alla città sarà il PALCO LIBERO, spazio di libera espressione pensato per quanti credono nelle loro potenzialità artistiche e cercano solo il luogo in cui mostrarle. Chi vorrà, avrà 15 minuti per far conoscere al mondo la propria arte (teatro, musica, danza, mimo, cabaret e chi più ne ha più ne metta). L’organizzazione fornirà la strumentazione di base (un impianto, due casse, un microfono e un mixer), quindi chi avrà esigenze particolari dovrà munirsi della propria. Saranno prese in considerazione, e poi selezionate in base al tempo a disposizione, solo le prime 50 richieste che giungeranno all’indirizzo di posta elettronica annazitoscalicidicarini@gmail.com.

03

Tutto questo, e anche altro, attende chi vuole festeggiare insieme ad ARS NOVA questi suoi primi 40 anni di vita. Un viaggio compiuto negli anni insieme a tante realtà, che prosegue con ottime premesse. A fare un pezzo del lungo percorso, in occasione di questa specifica manifestazione, sono ITALIA NOSTRA e neu[nòi].  A patrocinare la Settimana sono il Comune di Palermo, i Cantieri Culturali alla Zisa e l’assessorato regionale al Turismo.

Collaborano alla realizzazione della manifestazione: l’Istituto Superiore di Studi Musicali “A. Toscanini” di Ribera, il Conservatorio di Musica “V. Bellini” di Palermo, Fondazione Scuola di Musica di Fiesole, il Centro Musicale, l'Open Jazz Vocal Lab, il Centro Musicale "La Bottega delle Percussioni", Aeolian, I solisti di Operalaboratorio, Antitesi, Il giardino delle Idee, la Fondazione Teatro Massimo la scuola media “Antonino Pecoraro”, il Liceo scientifico statale "Benedetto Croce", il Liceo classico “Meli”.

04