E’ un  breve tratto di strada; un viale di poco più di cento metri che, all’interno di un complesso conventuale, invita al silenzio ed alla meditazione. Ci troviamo a Gibilmanna, pochi chilometri sopra Cefalù,  sede di un conosciutissimo santuario mariano. Qui si viene per ritemprarsi nel corpo, godendo dell’aria salubre ed incontaminata,  ma soprattutto nello spirito. L’atmosfera d’altri tempi che vi si respira trasmette pace e serenità ed invita a riconciliarsi con Dio e con la Natura. Il viale, che vedete nell’immagine (foto N.C.2008)  è intitolato a Giovanni Duns Scoto, filosofo e teologo scozzese nato a Maxton e vissuto tra il XIII° ed il XIV° secolo. Beatificato da Giovanni Paolo II nel 1993 Duns, sacerdote francescano, è stato uno degli iniziatori e principale sostenitore della dottrina della Immacolata Concezione di Maria.

         A Gibilmanna si giunge attraverso la strada provinciale 54 bis, che si inerpica partendo proprio da Cefalù, ed attraversando folte pinete ai cui margini spiccano, qua e la,  imponenti alberi di castagno. Sul posto anche un’area attrezzata per pic-nic con tavoli e barbecue. Ma quello che soprattutto vi consigliamo è proprio un silenzioso giro fra i viali del convento; partendo proprio da quello dedicato a Giovanni Duns e magari soffermandovi anche per una visita all’attiguo museo.