di FedeLiletta

 

Dopo aver illustrato le bellezze della Sicilia Orientale, non potevo certo non parlare della Sicilia Occidentale!!! Fare delle classifiche è sempre molto difficile, questa zona è talmente ricca che Il mio consiglio è sempre lo stesso: provate a visitare quanto più possibile, se però avete pochi giorni a disposizione, e non volete rischiare di perdervi qualcosa, ecco qualche consiglio:

 

PALERMO

Il nostro viaggio comincia da Palermo, città dei profumi, dei mercati e delle tradizioni culinarie.  Dopo essersi rilassati nella spiaggia di Mondello, perdetevi tra i suoi vicoli e non dimenticate di fare un salto ai due mercati storici della, Vucciria e Ballarò per respirare la vera anima del capoluogo. A Palermo è d’obbligo provare u paninu ca’ meusa (panino con la milza di vitello) soprattutto per chi è amante di questo genere di carne ma vi assicuro che è una prelibatezza. Il posto migliore per provare questo cibo da strada è, appunto, la strada, se proprio siete raffinati, c’è l’Antica Focacceria San Francesco: locale storico specializzato in questa pietanza. Dopo il tour dei mercati e quello gastronomico, fate un salto alla Cattedrale, e soprattutto al Palazzo dei Normanni e alla Cappella Palatina.

 TRAPANI

Trapani sorge su una bellissima lingua di terra e si trova proprio di fronte all’arcipelago delle Egadi. Le vie del centro storico sono disseminate di eleganti palazzi barocchi e chiese imponenti. A sud della città si trovano delle  saline, un insieme di vasche collegate tra loro da vecchi ponti in legno e con dei suggestivi mulini a vento.

 

 FAVIGNANA

Favignana è la principale isola dell’arcipelago delle Egadi, un vero paradiso a soli pochi chilometri da Trapani. L’isola ospita un delizioso villaggio, con tradizionali costruzioni mediterranee situato intorno a un’insenatura naturale dove è strutturato il porto. Da Trapani (o Marsala) arrivare in aliscafo è un attimo. L’ideale sarebbe noleggiare uno scooter e girare in giornata tutte le cale come Cala Rossa, Cala Azzurra e Punta Faraglione.  

 

 ERICE

In Sicilia è una delle mete più ambite dai turisti,  è un piccolo borgo medievale che  permette di ammirare piccole stradine strette e tortuose, archi tipicamente medievali, cortili decorati e piccole botteghe.  Da Trapani è possibile prendere unafunivia e raggiungerla è un’emozione perchè la strada che la collega a Trapani è una tra le più belle strade panoramiche siciliane.

 SAN VITO LO CAPO

Una lunga spiaggia di sabbia bianca e un mare cristallino incorniciato da alture rocciose rendono San Vito Lo Capo un vero e proprio paradiso terrestre. Sul suo versante orientale è stata istituita la Riserva naturale dello Zingaro, per immergersi nella natura incontaminata lontani dal caos turistico. 

 CEFALÙ

Cefalù è un’incantevole cittadina a circa 72 km da Palermo. Sorge ai piedi di un promontorio roccioso e il panorama che si gode dalla sommità è meraviglioso. Non perdetevi il centro storico con le viuzze medievali e con la bellissima Cattedrale araba-normanna. Oltre ad essere uno dei centri turistici più importanti è anche uno dei maggiori centri balneari di tutta la regione.

 TEMPLI DI AGRIGENTO, SELINUNTE E SEGESTA

Il complesso Archeologico di Agrigento, la Valle dei Templi, fa parte della lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO e racchiude uno dei più grandi tesori dell’architettura greca. Da Luglio a Settembre vengono organizzate visite notturne che rendono la passeggiata ancora più suggestiva. Completate l’itinerario archeologico visitando anche il bellissimo tempio di Segesta e il Parco Archeologico di Selinunte. 

 SCALA DEI TURCHI

A meno di 15 Km dalla Valle dei Templi si trova la Scala dei Turchi, una caratteristica scogliera a picco sul mare dalla forma ondulata e dal colore bianco intenso, composta da marna, e da lì è bello vedere il tramonto con i piedi a penzoloni sul mare, la spiaggia non è delle migliori per i miei gusti, anche perchè è davvero poco attrezzata ma salire sulla parete rocciosa è un'esperienza, a parer mio, imperdibile! 

 MARSALA

È la punta estrema occidentale dell'isola, uno dei tre vertici del "triangolo" della Trinacria. Proprio la riserva naturale regionale delle Isole dello Stagnone di Marsala è di estremo interesse naturalistico, e al suo interno si trova anche l'antica città fenicia di Mozia sull'omonima isola. Con un affascinante centro storico, Marsala, merita una visita. Il suo nome attuale deriva dall’arabo (significa “porto di Allah”) ed è diventato celebre nel mondo grazie al suo vino liquoroso.  

 MAZARA DEL VALLO

E' una cittadina vivace e pittoresca, il più importante centro peschereccio dell’Isola. Una buona metà degli equipaggi dei pescherecci è formato da tunisini che hanno rioccupato il quartiere creato dai loro antenati, la Casbah, il quartiere islamico fatto di viuzze e maioliche, dove girare (almeno di giorno) è piacevole. Chi ama i piatti di pesce, può avere la fortuna di trovare al ristorante i famosi gamberi rosa freschi.

 https://fedeliletta.wixsite.com/myblog

Cattedrale di Palermo – Foto di D-vones Barca