Siciliani d’America in festa. Marian Gullo, figlia di immigrati siciliani, è l’organizzatrice della 66esima parata del Columbus Day di Chicago, negli Stati Uniti. Grazie a un tenace impegno, ha riunito ben 160 associazioni, che hanno partecipato all’evento. Nel corso della cerimonia p anche stato ricordato il 45esimo anniversario dell’importante gemellaggio di Chicago con la città di Milano.

I Siciliani d’America festeggiano il Columbus Day

La giornata ha avuto inizio con una messa nel santuario di Nostra Signora di Pompei, che si trova nello storico quartiere italiano di Chicago. In seguito c’è stata una breve cerimonia, con la deposizione di una corona di fiori ai piedi della statua di Cristoforo Colombo, che si trova in Arrigo Park. Poi ha avuto luogo la tradizionale parata, con la sfilata dei carri in State Street, da Lake Street a Van Buren.

Il corrispondente del Progetto Sicilia nel Mondo, Carlo Vaniglia, ha raccontato da Chicago:

«Come tradizione ormai acquisita negli anni, sono state moltissime le Associazioni che hanno aderito all’evento. Quest’anno abbiamo avuto il piacere di ospitare nella parata, il gruppo trapanese “Ottoni animati” e abbiamo organizzato anche un concerto a “Casa Italia”, con il J.C.C.I.A. (Joint Civic Commitie of Italian Americans) presieduto da Enza Ranieri, che ha un genitore originario di Corleone (PA).

All’importante manifestazione ha partecipato anche il Comites di cui sono vicepresidente, assieme al segretario Pietro Lorenzini, al tesoriere Roberto Vinci e a Franco Franchi. Mi piace ricordare l’Associazione Regionale Siciliana del Nord America A.R.S.A. e l’immancabile e importante partecipazione del Console Generale d’Italia a Chicago Giuseppe Finocchiaro, originario di Catania».