SIRACUSA – Un nigeriano di 36 anni, Victor Osayande, è stato fermato questa mattina in un'operazione condotta dalla squadra mobile di Siracusa in collaborazione con i colleghi di Milano, su provvedimento delle Dda di Catania. Il nigeriano è accusato di "tratta e commercio di schiavi": avrebbe minacciato le vittime con riti voodoo per avviarle alla prostituzione.

Osayande si trova ora nel carcere di Milano. Secondo gli investigatori, avrebbe tentato di avviare alla prostituzione una nigeriana di 23 anni arrivata lo scorso novembre in Italia a bordo di un gommone e soccorsa nel canale di Sicilia insieme ad altri migranti.

A Siracusa era stata contattata da una persona che avrebbe dovuto condurla a Milano da Osayande. Tramite una segnalazione, la polizia ha avviato le indagine. Osayande aveva conosciuto in Nigeria la ragazza, che era stata sottoposta al rito voodoo. Obiettivo finale era "reclutarla e costringerla o comunque indurla a prestazioni sessuali tali da configurarne lo sfruttamento".