Ha trovato in casa la carabina del nonno e ha sparato, pensando che si trattasse di un gioco, un colpo contro il fratellino, ferendolo alla testa. La vicenda è avvenuta ieri a Siracusa: il bimbo è stato soccorso e trasportato all'ospedale Umberto I e, per fortuna, non sarebbe in gravi condizioni. 

Per il nonno dei bimbi, il 49enne G.R., sono scattate le manette: è stato posto ai domiciliari. All'interno della sua abitazione (oltre alla carabina ad aria compressa) sono stati trovati 25 piombini calibro 4,5 e una pistola calibro 7,65 con 52 cartucce, tutti detenuti illegalmente. Deve rispondere anche di lesioni personali colpose.