Sposare una donna intelligente aiuta a vivere più a lungo: ecco una notizia che potrà sicuramente interessare a tanti. Lo dicono gli esperti che hanno aperto un vero e proprio dibattito nell'ambito dell'Oxford Literary Festival. Prendere in moglie una donna particolarmente dotata di intelligenza può essere un vero e proprio toccasana per l'uomo, per vivere più a lungo e combattere la demenza. Come spiega Lawrende Whalley, professore emerito di salute mentale del College of Medicine and Life Sciences dell'Università di Aberdeen, in Scozia:

Una cosa che non viene mai detta a un ragazzo che vuole vivere a lungo – ma che dovrebbe fare – è sposare una donna intellingente. 

Da una serie di studi è emerso che la stimolazione intellettuale che mantiene il cervello attivo può essere utile per contrastare i sintomi della demenza. E se un'istruzione adeguata, un'infanzia serena e figure genitoriali positive possono diminuire il rischio, i lutti in famiglia lo aumentano. Le ricerche hanno dimostra che la morte di una madre prima dei cinque anni è un importante fattore di rischio per lo sviluppo di demenza in seguito nella vita. A giocare un ruolo fondamentale è anche l'alimentazione: due porizioni di fragole o una di mirtilli a settimana possono aiutare contro il declino cognitivo, come spiega la professoressa Margaret Rayman, dell'Università del Surrey.