Stava giocando con la figlioletta di 7 anni, quando si è accasciato nel salotto di casa ed è morto. Simone Marangoni aveva 44 anni ed era un vigile del fuoco in servizio alla base militare statunitense di Vicenza. L'uomo era reduce dall'influenza e in fase di recupero, ma ha perso improvvisamente conoscenza e il massaggio cardiaco, praticato da un vicino in attesa dei soccorsi, si è rivelato inutile. 

I colleghi  hanno  dedicato a Simone un momento di raccoglimento davanti ai mezzi di soccorso, a sirene spiegate.

 Queste le loro parole:

Oggi è stata una giornata tragica per i servizi antincendio e d'emergenza d'Italia. Abbiamo perso uno dei nostri professionisti per una chiamata più alta. Simone Marangoni era un professionista nel fornire i servizi che sostengono questa comunità. Quando è stato chiamato, lui era lì, e quando le famiglie avevano bisogno di un volto rassicurante per comfort, lui era lì.  Il vigile del fuoco Simone lascia una moglie e una figlia; mancherà a tutti. Che le campane suonino forte per un'altra anima coraggiosa è entrata nei cieli, finché non ci incontreremo di nuovo.