MASCALI (CATANIA) – Sono stati riaperti al pubblico il bar e il ristorante dell’Atlantis Palace Hotel di Sant’Anna, chiusi temporaneamente dopo il blitz dei militari del Nas e degli ispettori sanitari dell’Asp in seguito al malore che aveva colpito alcuni studenti palermitani in gita. Dagli esami sui campioni d’acqua prelevati erano emersi valori alterati, come riporta "LiveSicilia".

Con apposita ordinanza sindacale, ieri il primo cittadino di Mascali, Luigi Messina, ha emesso un’ordinanza di revoca della chiusura, dopo aver verificato che i titolari della struttura alberghiera avevano compiuto una serie di interventi per ripristinare la salubrità dell’acqua. Oltre ad aver sanificato l’impianto, si sarebbe proceduto anche alla pulizia delle vasche.

Ma l’emergenza acqua a Mascali non sembra avere fine. Nella stessa giornata di ieri il sindaco, su segnalazione dell’Asp, ha emesso una nuova ordinanza per inibire l’utilizzo dell’acqua potabile nelle frazioni di Fondachello e Sant’Anna, sul litorale, e di Carrabba. Anche in questo caso le analisi su alcuni campioni d’acqua avrebbero evidenziato alcune anomalie, tali da indurre alla richiesta di emissione di apposita ordinanza.

Stamani il sindaco si è detto convinto che entro domani l’ordinanza sarà revocata. "Non ho ancora ricevuto la documentazione cartacea, ma il laboratorio a cui ci siamo rivolti per effettuare nuove analisi ci ha rassicurato sulla qualità dell’acqua. Non sarebbero stati rilevati valori alterati. Domani quando giungerà ufficialmente il risultato delle analisi provvederò alla revoca dell’ordinanza", ha spiegato Luigi Messina.