Si allarga il rischio di contaminazione da Listeria per verdure e ortaggi surgelati. I richiami, in Italia, salgono a tre: dopo i lotti di verdure surgelate a marchio Freshona (in vendita da Lidl) e i minestroni Findus, il terzo richiamo reso noto dal ministero della Salute interessa un mix di verdure surgelate a marchio Penguin.

In particolare, sono interessate le confezioni da 2,5 kg, con numero di lotto W171583 8G e scadenza 06/07/2019. Come i casi già resi noti, sono state prodotte da Greenyard Frozen Belgium, in uno stabilimento in Ungheria. Provenivano dallo stesso stabilimento anche una gamma di vegetali surgelati richiamata dai negozi australiani e neozelandesi, importati dall’Europa e venduti nelle catene di supermercati Woolworths, Aldi e IGA.

In Italia, ad aumentare il rischio è spesso la cattiva conservazione degli alimenti, che ha portato a un maxisequestro di 16 tonnellate di merce da parte dei carabinieri dei Nas.