Svolta nel caso Maiorana. Antonio e Stefano, padre e figlio, scomparsi misteriosamente nel nulla nel 2007, sono stati uccisi. La Procura della Repubblica ha messo sotto inchiesta almeno due persone proprio per omicidio. Come si legge su "LiveSicilia", il fascicolo adesso non è più a carico di ignoti. Chi e perché avrebbe ucciso Antonio e Stefano Maiorana resta un mistero, anche se magistrati e carabinieri hanno un'idea precisa su come siano andati i fatti. 

Scrive il portale: "Che l'inchiesta sia a una svolta emerge, innanzitutto, dal fatto che gli accertamenti sui reperti trovati su un terreno nel Palermitano inizialmente fissati sono slittati. E dire che la scarpa e il sacco con delle macchie rosse sono stati rinvenuti a metà gennaio scorso. Il rinvio degli accertamenti da parte del Reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri è dettato dall'esigenza di blindare le indagini. Per eseguire gli esami tecnici, in quanto irripetibili, sarebbe stato necessario convocare le parti e svelare dunque che alcune persone sono finite sotto accusa". 

Adesso, secondo quanto si apprende, si scava negli affari dei costruttori, a cominciare dall'ultimo cantiere dei Maiorana a Isola delle Femmine.