Taormina Gourmet, tutto il buono del mondo. Con uno slogan così, non può che esserci un’altissima aspettativa per la sesta edizione della manifestazione. Taormina Gourmet è in programma dal 27 al 29 ottobre all’hotel Villa Diodoro. Ci saranno tanti chef, tra cui alcuni stellati, aziende agroalimentari d’eccellenza, birrifici artigianali e le migliori cantine.

In Sicilia arriveranno tanti nomi di fama nazionale e internazionale. Ci sarà spazio per la ristorazione di alto livello, con circa 30 cooking show affidati agli esperti. È prevista una cena di gala con tre chef stellati, il 27 ottobre alle ore 21.

Taormina Gourmet programma

Il ristorante Dodici Fontane di Villa Neri, a Linguaglossa, ospiterà grandi nomi. Si tratta di Lorenzo Cogo, chef di “El Coq” in piazza dei Signori a Vicenza, Roy Caceres, chef e proprietario del ristorante “Metamorfosi” di Roma e Accursio Craparo, chef e proprietario del ristorante “Da Accursio” di Modica.

A fare gli onori di casa sarà Elia Russo, del ristorante Dodici Fontane di Villa Neri. «La cena d’Autore sarà l’occasione per fare un viaggio inedito e affascinante tra le stelle Michelin – direttore di Cronache di Gusto e patron di Taormina Gourmet – che racconteranno ai commensali la loro personale versione del territorio di provenienza e, allo stesso tempo, della visione internazionale con cui la loro ricerca è connessa».

Il 26 ottobre sarà dedicato alla pizza. In programma una serata presso La Botte di Taormina, con dieci eccellenze della pizza siciliana e cinque birre artigianali. Si tratta di Dario Genova di “Ozio Gastronomico” di Palermo, Emanuele Serpa del “Frumento” di Acireale, Ron Garofalo del “Mistral” di Palermo, Friedi Schmuck di “Piano B” a Siracusa, Antonino Puccio di “Tredicisette” a Palermo, Miriana Marino di “Cutilisci” a Catania, Sergio Russo del “Da Clara” di Venetico Superiore, Matteo La Spada de “L’orso” di Messina, Luciano Carciotto di “7+” a Nicolosi e Lorenzo Pino del “Pepe Nero” di Catania. Loro avranno il compito di deliziare gli ospiti con accostamenti inediti.

Nel pomeriggio di sabato 27 ottobre il giardino di Villa Diodoro ospiterà “Il futuro del vino”, con Angelo Gaja. È la prima volta che Gaja parla in pubblico al Sud Italia dopo la sua recente acquisizione di alcuni vigneti sull’Etna con una join venture con Alberto Graci Aiello. Tra le iniziative in programma la terza edizione del Sicilian Wine Awards, il concorso che premia i migliori vini siciliani.