I Soldi Spicci al cinema. Debutto cinematografico per il duo comico palermitano sarà nelle sale a partire dall’11 ottobre con il film La fuitina sbagliata. La pellicola è stata scritta dal duo insieme a Salvatore Rinaudo e allo sceneggiatore Marco Alessi.

Il cast è quasi tutto siciliano. Oltre a Claudio Casisa e Annandrea Vitrano, ci sono Barbara Tabita che nel film e’ la mamma della sposa, David Coco il papa’ della sposa, Stefania Blandeburgo e Paride Benassai rispettivamente mamme e papa’ di Claudio. Non mancano altri nomi noti della comicità siciliana.

Ci sono, infatti, anche Toti e Totino, Vito Zappalà nel ruolo del nonno dello sposo, Ernesto Maria Ponte che interpreta un agente immobiliare.

I Soldi Spicci al cinema: La fuitina sbagliata

La Fuitina Sbagliata è la storia di Romeo e Giulietta esattamente al contrario. Ci sono due famiglie – i Casisa e i Vitrano – che si adorano e i due figli, Anna e Claudio, che invece si odiano e non vogliono più saperne di stare insieme.

I due sono studenti fuori sede e fidanzati storici. Quando i ragazzi ritornano a casa trovano una situazione idilliaca: l’amicizia fra le loro famiglie è diventata talmente forte da essersi trasformata addirittura in sodalizio professionale.

I Casisa, produttori di ricotta, e i Vitrano, produttori di scorze di cannoli, metteranno in vendita “il cannolo degli innamorati”, di cui Claudio e Anna saranno i testimonial inconsapevoli.

Sporcare quel quadretto è così difficile che i due non solo non avranno il coraggio di dire che si sono lasciati ma, presi da una paura sempre più infantile, complicheranno le cose dicendo delle grosse bugie: non solo annunciano il matrimonio ma anche la prossima nascita di un bambino. Da qui parte un gioco di equivoci esilarante, che li porterà a compiere, per l’appunto, La Fuitina Sbagliata.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia