Taste Iato, alla scoperta del Parco Archeologico del Monte Iato e dei prodotti del territorio. Appuntamento sabato 13 ottobre con un’iniziativa dedicata alla conoscenza del meraviglioso sito archeologico immerso nella natura, ma non solo. I partecipanti, infatti, potranno degustare vini e produttori tipici del territori, con una visita in cantina.

L’evento è organizzato da Coopculture, che ha in gestione in parco archeologico di Monte Iato. Collabora, inoltre, il Polo Regionale di Palermo per i Parchi e i Musei Archeologici.

Il fascino della scoperta dell’antica città di Ietas e dei suoi resti archeologici, del paesaggio circostante, è arricchita dalla visita alla cantina Alessandro di Camporeale con degustazione di vini, accompagnata da specialità gastronomiche del territorio.

Taste Iato, il programma

Il raduno dei partecipanti è previsto per le ore 10, all’ingresso del parco archeologico di Monte Iato, in contrada Perciata, a metà strada tra San Giuseppe Jato e San Cipirrello.

Si arriverà alla città di Iaitas/Ietas/Giato, occupata da età protostorica fino al 1246 (sicana-elima, greca ellenistica, romana, bizantina, musulmana e normanna) e ci si immergerà nella storia ascoltando le parole di un archeologo esperto.

Il costo della visita guidata e della degustazione è di 25 euro (ridotto 12 euro, gratuito per gli under 12). È incluso il servizio navetta per la sommità del monte. Per visitare l’area archeologica, posta a 900 metri, è consigliabile calzare scarpe comode e indossare abiti adeguati. Info e prenotazioni al numero 091.7489995.