I carabinieri hanno fermato Gaetano Volpe, pescatore 51enne di Porto Empedocle, per l'ipotesi di tentato omicidio. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l'uomo, lo scorso giovedì, avrebbe esploso un colpo di pistola contro un disoccupato favarese di 31 anni, davanti un bar di via Agrigento, a Favara. Ancora da chiarire l'esatta dinamica dell'episodio e le motivazioni che abbiano portato il 51enne a sparare. Il colpo ha preso di striscio il 31enne alla parte destra dell'addome.

Quel giorno, tuttavia, nessuno ha denunciato nulla, quindi non vi furono allarmi né soccorsi. Soltanto ieri la vittima si è presentata dai carabinieri, denunciando tutto. I militari hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto il pescatore. Il 31enne si è fatto controllare dai medici del pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni di Dio e i militari hanno effettuato le perquisizioni. La pistola, tuttavia, non è stata trovata.