Tentato suicidio a Palermo: un uomo di 47 anni è stato trovato a cavalcioni, sulla ringhiera del suo appartamento di uno stabile in via Moncada – nel quartiere Noce. A scongiurare il peggio, l'intervento della polizia: il 47enne minacciava di lanciarsi nel vuoto. È stata fondamentale la segnalazione di un'amica che, mentre cercava di farlo ragionare al telefono, ha lanciato l'allarme al 113.

Ricevuta la chiamata, una pattuglia del commissariato Zisa è giunta sul posto, trovando l'uomo sulla ringhiera, pronto a buttarsi giù. Mentre gli agenti salivano le scale per impedirgli di lanciarsi di sotto, l'amica ha continuato a parlare con lui al telefono. I poliziotti, una volta entrati all'interno dell'abitazione, l'hanno bloccato e portato al sicuro. Dietro il tentato suicidio dell'uomo ci sarebbero alcuni problemi sentimentali.