È stato recuperato dalle squadre dei vigili del fuoco il corpo della sesta vittima sotto le macerie dell’hotel Roma ad Amatrice. Il cadavere era incastrato tra i calcinacci sotto una trave di cemento armato, 10 metri più in basso di quella che era la posizione originale della stanza dove si trovava al momento della scossa.

Nell’hotel Roma c’erano 30 persone al momento del crollo. Con il recupero di stamattina, non si concludono comunque le ricerche: ci sono ancora una decina di stanze che non sono state raggiunte. Dalla lista degli ospiti, recuperata dai pompieri sotto le macerie nei giorni scorsi, e dalle informazioni raccolte, non dovrebbero esserci altre persone all’interno, ma si continuerà a scavare fin quando ogni centimetro di macerie sarà stato controllato.

Sale anche il bilancio delle vittime del sisma: i morti adesso sono 294. È infatti deceduto nel reparto di Rianimazione dell’ospedale civile Spirito Santo di Pescara Filippo Sanna, il giovane di 23 anni, originario di Nuoro che viveva ad Amatrice con la famiglia. Il giovane era rimasto per alcune ore sotto le macerie della sua casa.