Torna il maltempo sull'Italia, con tre perturbazioni atlantiche che, dopo un lungo periodo di siccità, colpiranno il Paese nel week-end. Il meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara, spiega: «Avremo così finalmente le tanto agognate piogge al Nord con le nevicate sulle Alpi, ma a seguire rovesci e temporali raggiungeranno pure il Centro Sud colpendo in modo particolare i versanti tirrenici». Nella giornata di venerdì 3 febbraio arriverà il primo fronte più incisivo di una lunga serie, con piogge e rovesci al Nord e lungo le regioni tirreniche, con possibili temporali su Toscana, Lazio, Campania Sardegna e Umbria.

Nevicate «finalmente diffuse – precisa Ferrara – interesseranno inoltre le Alpi mediamente dai 1000-1500m di quota, con accumuli fino ad oltre 20-30cm dai 1700-2000m di quota. Poco o nulla invece su medio-basso versante Adriatico, estremo Sud e Sicilia che godranno di maggiori spazi assolati». Tra sabato e domenica, inoltre, ci sarà il passaggio di altre due perturbazioni veloci, da Ovest verso Est, che porteranno piogge soprattutto al Nord. Per quanto riguarda le temperature, l'arrivo di aria più mite dall'Oceano Atlantico favorirà un generale rialzo delle temperature, con clima meno freddo rispetto ai giorni scorsi. Il vero freddo si allontanerà verso l'Europa più orientale, per ora.