Un ragazzo di 18 anni è morto dopo essere caduto mentre giocava a calcetto. Il giovane, di nazionalità senegalese, era ospite del centro d'accoglienza Oasi don Bosco di Noto. L'episodio è avvenuto il 4 gennaio, ma è morto dopo due giorni all'ospedale Umberto I, dove si trovava ricoverato.

Stando a quanto riferito dalla polizia, stava giocando a calcetto, quando ha perso l'equilibrio ed è caduto all'indietro, sbattendo rovinosamente la testa su un muretto in calcestruzzo a bordo del campetto. Immediati i soccorsi. La polizia ha sentito alcuni testimoni e sembra essere stata accertata la casualità, ma la Procura sta valutando eventuali responsabilità.