Tragedia familiare ad Alimena, nel Palermitano, dove una lite ha avuto l'epilogo peggiore. Il 40enne Giuseppe Alù è morto, strangolato con una corda dal padre Antonino, fermato dai carabinieri con l'accusa di omicidio.In un primo momento non è stato chiaro il motivo che ha spinto il padre al gesto estremo, poi l'uomo ha spiegato che il 41enne aggrediva le nipoti e rendeva a tutti la vita impossibile con continue richieste di denaro.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, ma purtroppo per Alù non c'è stato nulla fda fare. Il padre – autista del bus comunale di Alimena – è stato trovato accanto al corpo del figlio: è stato portato in commissariato per essere interrogato dai carabinieri: dovrà rispondere di omicidio volontario. La vittima era nota alle forze dell'ordine, poiché nel 2014 era stata arrestata per episodi di violenza; si trovava ai domiciliari dopo essere rimasto coinvolto in un'indagine per spaccio di droga.