TRAPANI – Rispetto al solito copione, dov'è lui a rendere la vita impossibile a lei, stavolta i ruoli si sono invertiti: un uomo a Trapani è rimasto vittima degli atti persecutori dell'ex moglie, arrestata dalla polizia dopo la conclusione delle indagini. Minacce, botte, danneggiamenti: nel campionario della donna non mancava proprio nulla.

L'uomo era arrivato addirittura a temere per la propria incolumità. E così ieri mattina gli agenti della squadra mobile di Trapani hanno eseguito una ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di una donna di 65 anni: dovrà rispondere di fronte al giudice di lesioni personali aggravate, minacce e atti persecutori, in altre parole stalking.