dia-300x225Un maxi sequestro di beni per un ammontare complessivo di oltre 50 milioni di euro da parte della Direzione investigativa antimafia è in corso nel territorio di Trapani. Il patrimonio sequestrato e’ riconducibile a Giuseppe Amodeo, un noto imprenditore di Alcamo che opera nel settore edile e turistico-alberghiero. Amodeo, arrestato nel luglio del 1998 e condannato a un anno e quattro mesi di reclusione, secondo gli investigatori sarebbe vicino ai boss trapanesiVincenzo Virga e Antonio Melodia.

 
Antonella Trifirò