Non si può certo definire un buon inizio d'estate: altre due tartarughe, della specie Caretta caretta, sono state trovate morte in provincia di Trapani, nella zona balneare di Alcamo Marina. A seguito di una segnalazione, sono intervenute la fortestale del distaccamento di Castellammare e una motovedetta della capitaneria, per il recupero in mare, e sono stati alletrati anche i responsabili del WWF.

Si tratta del quarto ritrovamento in un mese: come dichiarato sull'edizione palermitana di Repubblica da Luigi Culmone, direttore della Riserva Naturale Orientata Saline di Trapani e Paceco "Le tartarughe marine sono spesso vittima di catture casuali da parte dei pescatori". Culmone ha sottolineato l'importanza di non ributtare in mare gli esemplari quando questo accade, ma di allertare le forze dell'ordine in modo che il personale della Riserva Naturale possa intervenire per salvarle.

Una delle due tartarughe presentava ancora la lenza e diverse ferite esterne, mentre l'altra ha sicuramente inghiottito la lenza: nelle scorse settimane, erano state trovate altre due tartarughe (nel trapanese ed a terrasini) con evidenti segni lasciati dall'elica di una barca sul carapace.