Procedono le indagini sulla morte di Ottavio Cimino, travolto e ucciso a Palermo lo scorso lunedì, da una parete appena realizzata e non messa in sicurezza, in via Altofonte. Come riportato da BlogSicilia, il responsabile del cantiere, un imprenditore di 51 anni, e un ingegnere palermitano di 43 anni sono indagati con l'accusa di omicidio colposo.

Dalle prime indagini svolte dai carabinieri di Altofonte è emerso che non sarebbero state predisposte tutte le misure di prevenzione e sicurezza all'interno del cantiere. 

FOTO ANSA