Le stragi di via Capaci e via D’Amelio del 1992 sono ancora una ferita aperta nella coscienza civica e morale dell’Italia. In occasione del trentennale, che si celebra proprio nel 2022, sono tante le iniziative, tra cui quella del Tg2.

Il Tg2 trasmetterà da Palermo il 23 maggio

Nella giornata del 23 maggio il Tg2 ha scelto di trasmettere da Palermo le intere edizioni principali del telegiornale. Trasferirà dunque per un giorno la sua produzione nel capoluogo siciliano, nel solco della tradizione che lo vede da sempre in prima linea nella lotta alla mafia.

La redazione ha scelto così di dedicare un’iniziativa concreta a tutte le vittime delle mafie. Il direttore, Gennaro Sangiuliano, ha spiegato: «Per un giorno trasmetteremo il nostro telegiornale da Palermo. La memoria di questi fatti è doverosa e fondamentale per trasferire, soprattutto alle giovani generazioni, una consapevolezza civica del male della mafia».

Intervenendo, nella giornata di ieri, allo speciale del Tg2 “Capaci. 30 anni dopo“, condotto da Manuela Moreno, il consigliere togato del Csm Nino Di Matteo ha posto l’accento su alcuni interrogativi rimasti ancora senza risposta. Insieme al magistrato c’erano anche il direttore  de “L’Espresso'” Lirio Abbate e l’inviato speciale del tg della seconda rete, Francesco Vitale.

La strage di Capaci, ha ricordato Nino Di Matteo, è la prima «e l’unica strage che viene attuata mediante un attentato ad un convoglio di macchine blindate in movimento». »Un’operazione difficilissima da realizzare. E anche questo ci fa pensare che gli uomini di Cosa Nostra siano stati in qualche modo coadiuvati anche in quella fase da esperti del settore”.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati