Sabato 21 maggio, alle ore 17.30, la sezione di Palermo dell’Associazione Nazionale Magistrati (ANM) e l’Assostampa Sicilia hanno organizzato al Giardino della memoria in via Ciaculli 92, un incontro per ricordare il trentennale delle stragi di Capaci e via D’Amelio.

Sarà un’occasione non solo per tenere viva la memoria dei giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e Paolo Borsellino uccisi nei due attentati con gli uomini e le donne che erano a loro fianco come agenti di scorta, ma per ricordare tutte le vittime della violenza mafiosa.

Nel Giardino della memoria, infatti, hanno trovato posto le targhe che rappresentano tutti coloro si sono opposti alla strategia del sangue imposta dai clan in Sicilia, dalle vittime di Portella della ginestra, ai sindacalisti de Corleonese, sino a padre Puglisi.

In questa occasione, per la prima volta, il Consiglio regionale dell’Assostampa, terrà al Giardino della memoria una seduta straordinaria con inizio alle 17,30, alla quale parteciperà il commissario dell’Unione nazionale cronisti Claudio Silvestri.

Alle 17,58 è previsto un minuto di silenzio in corrispondenza dell’ora dell’attentato del 23 maggio 1992 sull’autostrada Palermo – Trapani in cui vennero uccisi Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e gli agenti Antonio Montinaro, Rocco Di Cillo e Vito Schifani.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati