Il corpo carbonizzato di Vincenzo Liotta, studente universitario di Economia e Finanza di Palermo dell'età di 22 anni, è stato trovato ieri nelle campagne di Piraino, in provincia di Messina. Da mercoledì mattina non si avevano più sue notizie.

I carabinieri di Piraino e Patti sono intervenuti per i rilievi: il corpo è stato ritrovato in contrada San Costantino, in una casa di campagna della famiglia. Secondo gli investigatori potrebbe essersi trattato di un terribile incidente o di un gesto volontario, poiché vicino al corpo sono state trovate alcune taniche di benzina.

Il giovane era uscito di casa intorno alle 9 del mattino di mercoledì e non vi aveva più fatto ritorno. Il suo telefono cellulare era stato intercettato l'ultima volta intorno alle 22.30, nei pressi dell'aeroporto palermitano di Punta Raisi