"Per svolgere il mio lavoro di presidente degli Stati Uniti ho deciso di rinunciare ai 400 mila dollari di stipendio, ne percepirò solamente uno": sorprendente Donald Trump ai microfoni della Cbs durante la trasmissione "60 Minutes". "Credo che la legge americana mi imponga di prendere comunque almeno un dollaro l'anno per la carica che ricoprirò. Dunque prenderò un dollaro", precisa il tycoon.

Secondo la rivista "Forbes", il patrimonio personale di Trump è di circa 3,7 miliardi di dollari. Sulla decisione di rinunciare al munifico salario, il 45esimo presidente non ha fornito spiegazioni, precisando soltanto di non aver mai parlato prima alla questione e quindi di aver preso su due piedi la sua scelta, proprio nel corso dell'intervista. In realtà, sottolinea la stampa americana, in campagna elettorale ne aveva perlato.

Appronfendo il discorso sui suoi programmi, poi, Trump ha ribadito la volontà di costruire un muro al confine con il Messico e di deportare o incarcerare gli immigrati irregolari presenti sul suolo americano. "In alcuni punti basta anche una recinzione, ma in altri è necessario un vero muro. Io sono uno specialista di costruzioni", ha detto il magnate, che deve la sua fortuna all'edilizia.