Un turista italiano, il 31enne Carlo Marigliano, è stato ucciso a colpi di pistola negli Stati Uniti. Il giovane, originario di Napoli, è stato assassinato mentre era alla guida di un’auto a Little Rock, in Arkansas. Carlo era oltreoceano per incontrare degli amici, ma non avrebbe dovuto passare dall’Arkansas. La famiglia, che è partita subito per l’America, chiede giustizia: "Vogliamo sapere cosa e perché è accaduto".

L’omicidio è avvenuto venerdì 28 luglio. Il tassista era sposato e padre di due figli: un bambino di 8 anni e una bimba di 2. A quanto pare aveva in programma un viaggio abbastanza esteso nel paese prima di incontrare la moglie a Miami tra qualche settimana, ma non aveva in programma di spingersi fino a Little Rock.

Lì è stato raggiunto da un colpo di pistola mentre era alla guida di un’auto lungo la North Shackleford Road. Ora i parenti vogliono capire come mai l’uomo si trovasse lì e per quale motivo. "L'indagine è ancora in fase iniziale e non possiamo fornire dettagli per non pregiudicare l'inchiesta", ha dichiarato l'ufficiale di polizia Steve Moore ai media locali.