Dal 28 al 30 giugno il festival musicale più tropicale dell’estate siciliana farà ballare San Vito lo Capo al ritmo di afrobeat, cumbia ed elettronica 

Tre palchi di cui uno in spiaggia, più di venti artisti provenienti da tutto il mondo, diversi momenti di approfondimento culturale e una line up che ripercorre un viaggio emozionante tra Africa, Americhe, Mediterraneo e Sicilia al ritmo di  afrobeat, highlife, cumbia, afroblues, folk, tropical ed elettronica.

É tutto pronto per Mondo Sounds, il festival che si terrà dal 28 al 30 Giugno a San Vito lo Capo. Tre giorni di musica, spettacoli e concerti per celebrare le identità sonore del sud del mondo, tra la natura mediterranea e la spiaggia dai colori caraibici di San Vito Lo Capo.

Un fitto calendario di eventi, concerti e dj set si alternerà tra i tre palchi di Mondo Sounds. Tre diverse venues, in tre luoghi suggestivi del borgo marinaro, con differenti programmazioni e attività.

Un terzo palco si aggiunge alla già ricca programmazione di Mondo Sounds: Highlife Deck, un vero e proprio avamposto tropicale a ridosso della spiaggia caraibica di San Vito Lo Capo dove farsi trasportare dalle selezioni di alcuni dei migliori collettivi di dj siciliani e nazionali tra un bagno e l’altro, l’ingresso è gratuito.

Santuario Stage sarà il crocevia cittadino del festival, in piazza Santuario, centro nevralgico della vita San Vitese. Ospiterà artisti siciliani e internazionali dal tardo pomeriggio fino alle 22:30, anche gli spettacoli del Santuario Stage sono ad ingresso gratuito. Antropico Stage è il palco notturno di Mondo Sounds, poco distante dal centro cittadino consentirà di ballare fino a tarda notte sotto il cielo di San Vito. Il Campo Equestre Comunale verrà allestito in una veste inedita e trasformato in una location d’eccezione per ospitare i migliori dj e performer provenienti dai quattro angoli del pianeta. (Ingresso a pagamento biglietti acquistabili a questo link: https://mondosounds.it/tickets/ ). 

LEGGI QUI IL PROGRAMMA COMPLETO

Mondo Sounds Festival 2019
28-30 Giugno – San Vito Lo Capo, Sicilia, Italy

ANTROPICO STAGE
(Campo Equestre)
TICKET QUI: 
https://mondosounds.it/tickets/
28 giugno ore 22:30 – 03:00
Claudio Coccoluto • Auntie Flo • Silencio
29 giugno ore 22:30 – 03:00
Roni Size & Dynamite MC • Stoner & Ethik • Sound Butik
30 giugno ore 17:30 – 22:00
Chancha Via Circuito • LA YEGROS • DONATO

SANTUARIO STAGE
(Piazza Santuario)
Free Entry
28 giugno ore 18:00 – 22:30
Benin International Musical • Sergio Beercock • The Daggs
29 giugno ore 18:00 – 22:30
Dele Sosimi Afrobeat Orchestra • Tommaso Colliva (CALIBRO 35) djset • Matilde Politi & Simona Di Gregorio • Chris Obehi
30 giugno ore 22:30 – 00:00
Alessio Bondì & Band • Mondo Sounds Festival Closing Party

HIGHLIFE DECK
(Villetta Faro fronte Spiaggia)
Free Entry
28 giugno ore 14:00 – 18:00
Sound Butik • Tape
29 giugno ore 14:00 – 18:00
Onda Pacifica & Discomoderni • Silencio
30 giugno ore 13:00 – 17:00
Jungla EST • Democrazia Tropicale

LA LINE UP

Tra gli headliner del festival l’amatissimo Dele Sosimi con la sua Afrobeat Orchestra(Nigeria/UK), ambasciatore mondiale del genere Afrobeat, i Benin International Musical (Benin) promettente collettivo che si distingue per le sonorità voodoo e afrorock. Si vola poi in argentina con Chancha Via Circuito, protagonista della nuova scena elettronica sudamericana e poi ancora La Yegros, considerata la regina della nuova cumbia, che porta da Buenos Aires la sua miscela unica di folklore andino, dancehall giamaicana ed elettronica.

L’anima clubbing e underground del Festival si anima prepotentemente con i numerosi dj set ad Antropico Stage: dai britannici Roni Size & Dynamite MC produttori e dj tra i più influenti nella scena della drum’n’bass britannica, ad Auntie Flo uno degli artisti di spicco della nuova world club music, fino al dj italiano di culto Claudio Coccoluto, che farà ballare fino a tarda notte con uno special event organizzato in partnership con il collettivo di dj palermitani Silencio.

Tanto lo spazio dedicato agli artisti siciliani: Alessio Bondì, cantautore che firma le sue liriche in dialetto siciliano, Matilde Politi & Simona Di Gregorio che accostano i canti dalla tradizione orale siciliana a brani originali, Sergio Beercock metà inglese metà siciliano che ben rappresenta la costruzione di una multiculturalità sonora, e poi ancoraThe Daggs, una giovane band che canta e scrive in arbëreshe, l’antica lingua ancora parlata a Piana degli Albanesi e Chris Obehi  polistrumentista nigeriano, arrivato a Palermo giovanissimo dopo aver attraversato l’Africa ed essere approdato a Lampedusa.

Tra le presenze italiane anche Tommaso Colliva, produttore internazionale e fondatore dei Calibro 35, con le sue selezioni Funk & Soul. Si continua a ballare con l’elettronica  a sangue caldo di DONATO, e con i dj set di Corrado Fortuna, Jungla EST, Democrazia Tropicale, Sound Butik, Silencio, Stoner & Ethik.

L’IMPEGNO SOCIALE

Mondo Sounds è un progetto che nasce dalla volontà di esprimere una nuova idea di multiculturalità e integrazione, un festival musicale che vuole essere una prova concreta di una nuova industria culturale, recettiva e aperta al dialogo interculturale e sensibile al rispetto ambientale. Per questa ragione Mondo Sounds sarà anche un’occasione per riflettere sulle attuali dinamiche dell’immigrazione e sulla salvaguardia dell’ambiente. Insieme agli amici di A Sud Sicilia, Mediterranea, Sicilia Ambiente, Amnesty International, e all’amministrazione del comune di San Vito rifletteremo sulla correlazione tra flussi migratori e impoverimento ambientale nei paesi d’origine all’interno di un dibattito pubblico, che si terrà sabato 29 alle 16,30 in piazza Santuario.

Mondo Sounds è inoltre il primo festival musicale Plastic Free della Sicilia, grazie aSt’Orto, interessante realtà che opera nel settore del beverage di qualità a Palermo, sarà possibile gustare ottimi cocktail all’interno dell’Antropico Stage serviti solo in stoviglie compostabili o di vetro.

GLI ORGANIZZATORI

La direzione artistica di Mondo Sounds è di Fabio Rizzo e Francesca Perricone, palermitana, ma di base a San Francisco dove lavora alla produzione di eventi musicali internazionali.

Il progetto nasce dalla volontà di esprimere una nuova idea di Sicilia – racconta Fabio Rizzo, – fondata su un’industria culturale sensibile alla multiculturalità. Mondo Sounds vuole essere un boutique festival in grado di far conoscere la bellezza delle culture e dei luoghi da cui originano. Con questa prima edizione di Mondo Sounds abbiamo voluto mettere in risalto la bellezza “tropicale” di San Vito Lo Capo, creando una connessione musicale tra la Sicilia e i luoghi caldi del mondo, Africa e Sud America in particolare. Negli ultimi anni abbiamo lavorato molto per portare con la musica la Sicilia nel mondo. Adesso vogliamo portare la musica del mondo in Sicilia”.

“Andremo a spasso per i Sud del Mondo accompagnati da armonie mediterranee, afrobeat, cumbia, calypso, folk, sperimentazioni elettroniche – aggiunge Francesca Perricone – vogliamo dimostrare che la Sicilia può diventare il luogo perfetto per accogliere suoni e colori dai quattro angoli del pianeta, offrendo un’esperienza musicale nuova in una terra calorosa, umana, fulcro di popoli e culture, in una parola: una Sicilia biedda.”

L’evento sarà realizzato con la partecipazione del Comune di San Vito Lo Capo, nell’ottica di creare un’offerta sempre più diversificata di eventi culturali con l’obiettivo di valorizzare il territorio e continuare ad attuare un più ampio processo di destagionalizzazione dei flussi turistici.

IL LUOGO

Un mare dai colori tropicali e dalla spiaggia bianchissima fa da cornice ad un colle che si staglia tra un cielo azzurro e la macchia mediterranea, l’immagine del Monte Monaco che si rispecchia sull’acqua della baia è uno scorcio iconico come il Corcovado per Rio de Janeiro, e fa di San Vito Lo Capo una delle destinazioni balneari più ambite di Sicilia. Il borgo marinaro è una piccola perla, in provincia di Trapani, che si affaccia sul mar Tirreno, tutto intorno decine di calette e spiagge da esplorare, riserve naturali selvagge e antiche tonnare. Da qui parte Mondo Sounds, un originale festival musicale che vuole diffondere suoni e culture esotiche insieme ad artisti provenienti dai Sud di tutto il mondo.

Ecco le 5 cose da non non perdere durante il vostro week-end Mondo Sounds: 

1. Tuffarsi a Cala dell’Uzzo | Partiamo da un luogo davvero imperdibile la Riserva Naturale dello Zingaro, dove la natura incontaminata e selvaggia è protagonista. Potrete scegliere tra ben sette calette disseminate lungo sette chilometri di costa rocciosa. Facilmente raggiungibile da Palermo o da San Vito Lo Capo assicura un’immersione totale nella macchia mediterranea e bagni rigeneranti tra scogli e sabbia.

2 Visitare la tonnara di Scopello | Poco lontani da San Vito anche i faraglioni di Scopello.  Qui sorge l’antica Tonnara.  Non una vera e propria spiaggia ma un accesso al mare facile e sicuro anche per i bambini e tutto il fascino di un tuffo circondati dalla bellezza di un antico borgo marinaro siciliano.

Prendere il sole sulla spiaggia di San Vito | Con comode sdraio e sabbia fine e bianchissima è il luogo perfetto per chi non ama scarpinare ma preferisce rilassarsi coccolato da servizi balneari di alto livello.

Gustare un gelato al gelsomino | La coltivazione del gelsomino è secolare da queste parti, questo fiore viene usato anche in pasticceria per la produzione di un delizioso gelato dalla fragranza penetrante e dal gusto inconfondibile, assolutamente da provare!

5 Mangiare il cous cous sanvitese | Qui dove Nord Africa e Sicilia si incontrano c’è un alimento che unisce terre lontane, è il cous cous. Diffuso in tutta la provincia di Trapani come piatto tradizionale a San Vito si arricchisce di mandorle, spezie e brodo di gustosi pesci locali.