Isidoro Garozzo, infermiere 65enne in pensione, è stato condannato a 10 anni di carcere per l'omicidio del 49enne Vincenzo Patanè, freddato a Giarre, nella frazione di S. Giovanni Montebello con 5 colpi di pistola calibro 6,35. Il delitto è avvenuto l'8 maggio del 2015, al termine di un acceso confronto verbale con l'ex amante della figlia. Si sarebbe tratto di un "delitto d'onore", consumato per mettere fine alla relazione extraconiugale.

La vittima, un idraulico, avrebbe telefonato a Garozzo, minacciandolo pesantemente poiché, secondo lui, era stato causa della fine di quella storia clandestina. Vincenzo Patané, dunque, avrebbe apertamente sfidato il 65enne, invitandolo a chiarire la questione sul luogo di lavoro, in via Etna. All'appuntamento, il pensionato si presentò armato, con una pistola in tasca, ed esplose cinque colpi. Ogni soccorso fu vano.