Un'esecuzione a Napoli: Gaetano Arrigo, parcheggiatore abusivo e pregiudicato, è stato ucciso questa notte tra via Coroglio e via Cattolica, a Bagnoli. Secondo le prime ricostruzioni, tre killer in auto lo hanno affiancato mentre era per strada "al lavoro", nei pressi dei locali della movida. Hanno sparato sei colpi, che hanno colpito il parcheggiatore al volto, al petto e alle gambe. Gaetano Arrigo, 43 anni, è stato trasportato d'urgenza al San Paolo, dove però è morto.

Indaga la squadra Mobile. La polizia crede si tratti di un agguato di camorra. Nel parcheggio della discoteca Riva sono state ritrovate un'ogiva e delle tracce di sangue. Per ora comunque sono numerose le piste seguite dagli investigatori.

Arrigo aveva numerosi precedenti penali per reati che spaziavano dalla truffa alle lesioni, fino alla detenzione abusiva di armi. Le indagini della polizia si stanno concentrando sul suo passato e sulle sue amicizie: non era stato mai accusato di associazione camorristica ma potrebbe aver gravitato nell'orbita di uno dei clan della zona guidato da Alessandro Giannelli, come riporta "Il Mattino".