Arrestato a Catania Roberto Zappalà. È ritenuto responsabile dei reati di spaccio di cocaina e violazione degli obblighi inerenti la misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale. Le indagini hanno evidenziato come avesse messo in atto una incessante e fiorente attività di spaccio di sostanza stupefacente svolta presso la sua abitazione nel quartiere di Nesima che, previo appuntamento, era diventata meta di clienti abituali.

Nel periodo in cui ricadono le imputazioni, Zappalà era sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, violata ripetutamente sia con riferimento all'obbligo di vivere onestamente e rispettare le leggi, che a quello di non uscire da casa dalle ore 21 alle ore 6. L'uomo era stato tratto in arresto dalla squadra mobile nel corso dell'operazione "Squama", eseguita nell'aprile del 2009 . Zappalà è stato associato presso la casa circondariale di Catania "Piazza Lanza".