01

A Palermo, ieri notte, dieci macchine sono state date alle fiamme da degli sconosciuti. Subito sono intervenuti i Vigili del Fuoco, mentre la polizia si è lanciata all’inseguimento del piromane.

Potrebbe esserci una o probabilmente più persone, dietro gli incendi che sono divampati diverse ore fa nella zona di via Oreto, a Palermo. Con il favore della notte infatti, alcuni sconosciuti hanno dato fuoco ad alcune macchine parcheggiate in via della Concordia, via Conciliazione, e in Largo Testa, assieme ad uno scooter e ad un camper.

A poco meno di due ore dal fattaccio, alle ore 3:00, altre tre auto sono state incendiate in via Bartolomeo Sirillo e intorno alle 5:00 del mattino è stato il turno delle autovetture che riposavano sul ciglio di via Alongi, nella stessa zona.

Le fiamme hanno tenuto impegnate diverse camionette dei pompieri, accorsi sia dalla sede centrale che dai distaccamenti posti a Sud e presso il quartiere Brancaccio.

Ora è caccia all’uomo.
La polizia della città sta cercando il responsabile o i responsabili dei roghi, che per certo si sa sono stati appiccati volontariamente.
Lo scorso 3 novembre, i Vigili del Fuoco sono intervenuti per fermare le fiamme divampate in un appartamento di via Zisa. Al terzo piano del civico 14 viveva un pregiudicato, che si è salvato per un pelo in quanto uscito di casa tramite un permesso.

A causare l’incendio sembra sia stata allora una moka lasciata sui fornelli, che ha scatenato le preoccupazioni degli altri residenti del palazzo, tra cui anche una donna, calmata dagli operatori del 118 perché sorpresa da un attacco di panico.

Gli abitanti hanno prontamente inviato allarme ai pompieri della città, i quali sono intervenuti con un’autoscala. Un boato, poi le fiamme e il fumo, hanno occupato la cucina dell’abitato, che ora è distrutto; ma per fortuna, tutti i condòmini ne sono usciti illesi.

Stamattina un altro evento ha funestato la comune giornata lavorativa dei palermitani: un tir si è infatti schiantato contro i pali e gli alberi di viale Regione Siciliana all’altezza di via Perpignano, mandando il traffico in tilt, già provato dai recenti lavori per il tram della linea 1, avviati in corso dei Mille solo qualche giorno fa.
L’automezzo, dopo aver scaricato la frutta al mercato cittadino, è finito, alle 05:00 di questa mattina, su un marciapiede.

Ferito il conducente del mezzo, appartenente ad una ditta di Catania.
Ora non resta che accertare la causa dell’incidente, che ha provocato non pochi problemi alla viabilità della città, dato che la zona interessata è stata chiusa per diverse ore per consentire lo sgombero del tir e di quanto trascinato o finito sotto la sua corsa.

Per il momento, la polizia municipale sostiene che la causa sia da ritrovarsi in un colpo di sonno dell’autista, ma gli agenti del traffico non escludono nessuna ipotesi. L’uomo è stato subito condotto all’ospedale Civico; grazie ad una chiamata provvidenziale al 118, ora si trova in osservazione.

Autore | Enrica Bartalotta