Una serra di marijuana nella stanza del biliardo: questo è ciò che hanno trovato i carabinieri della Stazione Resuttana Colli, a Palermo, che hanno arrestato il 21enne Davide Recupero, accusato di coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente. I militari hanno perquisito l'abitazione dove vive il giovane, una villa di tre piani con piscina, trovando la coltivazione.

La serra indoor era provvista di tutto: lampade alogene per innalzare la temperatura e un termometro per poterla tenere sotto costante controllo, un sistema di areazione costituito da diversi tubi collegati con l’esterno per permettere la fuoriuscita dell’intenso odore, fertilizzanti di ogni tipo necessari per la crescita rapida delle piante. Sono state sequestrate 35 piante, di cui 13 già alte un metro e cinquanta e le restanti in fase di coltivazione, dell'altezza di trenta centimetri.

Accanto alla serra c'erano vari barattoli contenenti 200 grammi di marijuana già essiccati. Dopo essere stato arrestato ed essere stato condotto agli arresti domiciliari, Recupero è stato giudicato con rito direttissimo al termine del quale è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.