Ha messo un annuncio su internet per vendere la sua auto, ma non avrebbe mai potuto immaginare cosa gli sarebbe accaduto. Un uomo di 50 anni ha messo in vendita a Palermo la sua Fiat 500, pubblicando un annuncio su Subito.it, ed è stato contattato da un potenziale acquirente, che gli ha chiesto di incontrarlo nella zona di Falsomiele, per fare controllare la vettura dal suo meccanico di fiducia. All'appuntamento il venditore si è presentato insieme al figlio.

L'acquirente, approfittando di un momento di distrazione del venditore, è salito a bordo dell'auto ed è fuggito. Il figlio della vittima, nel tentativo di rientrare nell'abitacolo, si è appeso a uno sportello, ma è stato trascinato per una decina di metri. Quando ha lasciato la presa, è caduto violentemente a terra, riportando escoriazioni, traumi agli arti e lesioni alle dita.

Subito è partito l'allarme e la vettura è stata intercettata: la Fiat 500 si è scontrato con la volante e ha anche sbattuto contro un'auto in sosta. Alla fine il malvivente, sentendosi braccato, ha abbandonato la vettura ed è fuggito a piedi, ma è stato fermato dagli agenti. Si tratta del 25enne D.F.M., accusato di rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Processato per direttissima, il suo arresto è stato convalidato ma, poiché incensurato, il giudice lo ha rimesso in libertà.